Come risparmiare a Dubai !

Negli ultimi tempi anche la vita a Dubai é aumentata in maniera molto sensibile, mi ricordo i vecchi tempi quando si spendeva sempre molto per dormire ma cenare nei migliori ristoranti non era  proibitivo, sarà che sono rientrato da pochi giorni da Dubai e mi sono reso conto che la vita é aumentata , dagli affitti settimanali ai ristoranti non é più tutto rose e fiori.

Sono rimasto pochi giorni, ma ho avuto modo di conoscere nuovi amici e soprattutto di capire dove sta andando la ristorazione ! Vi sono quasi più di 9000 ristoranti, tra pizzerie, take away e ristoranti stellati e di questi più di 2000 sono in vendita! Mi sembra quindi di capire che siamo in una fase di leggera recessione o forse come sempre qui a Dubai il boom é stato spropositato!

Comunque per mangiare e spendere poco non é così facile…per chi non ha nessun problema può finire ovunque a suo rischio e pericolo…tanto un kebab o un riso al curry non si nega a nessuno, anche nei quartieri più “spartani” della città! Peccato che tutto il mondo é paese quindi bisogna avere una grande…ma grande fiducia!

Come si dice….”Andare al ristorante é un atto di fiducia”.

Così questa volta ho voluto testare 2 soluzioni agli antipodi ma di qualità e ad un prezzo sempre ottimo , più una sorpresa tutta italiana!

Per chi si dovesse trovare a Dubai o per turismo o per lavoro, consiglio il ristorante Cucina Mia, di Domenico Serra, proprietario nonché chef!, una delle sue frasi preferite é : “qui si può trovare …ll Vero Sapore Italiano” . Con soli 5 ingredienti, ma buoni e di qualità riesce a ricreare a Dubai i profumi e i sapori della vera cucina italiana, piatti genuini e freschi, dall’ impepata di cozze, ai moscardini grigliati , agli spiedini di pesce fresco…ed anche un ottima pizza se chiedete qualcosa nel menù che vi piace ma vi sentite rispondere che oggi non c’é …é perché non c’era l’ingrediente giusto e fresco come lo pretende Domenico.

Domenico arriva da una famiglia di ristoratori storici di Gallipoli, dove dove sono i proprietari del famoso ristorante Vesuvio; Domenico si é lanciato in questa avventura a Dubai con grande intraprendenza e spirito napoletano ed una gran voglia di fare “bene” i suoi piatti della cucina partenopea/salentina.

Nel suo “Cucina Mia”, proprio di fronte al famoso hotel Royal Meriden, é facile incontrare noti imprenditori italiani, sportivi internazionali e celebrità locali che amano la spensieratezza e la semplicità di un locale a pochi passi dal mare al giusto prezzo (io sono riuscito a mangiare 2 piatti pesce di pesce  fresco con meno di 30 euro!!). Quindi resta per me  una delle soluzioni migliori per mangiare bene e italiano a Dubai.

Max e Cucina Mia

 

L’alternativa, completamente agli antipodi é Pizza Connection a Tecom Dubai, non aspettatevi una classica pizzeria, forse ha di più l’aspetto di un “pizza al taglio”, forse per il classico turista é complicato trovarlo e bisogna arrivare in taxi, ma  Irshad é stato proprietario e chef di ben 3 pizzerie contemporaneamente nel centro di Bologna, poi ha mollato (quasi tutto) ed é volato a Dubai per aprire questa piccolissima pizzeria con “forse” 20 coperti al massimo, le cose straordinarie di questo locale sono: oltre alla simpatia del proprietario, é il forno a legna (a Dubai la legna é cara come l’oro, bisogna importarla dagli altri emirati…e pensate che le pizzerie più blasonate, ultrachic, e con pizzaioli incapaci utilizzano forni a gas o elettrici ) , la scelta delle farine e dei lieviti che rendono la pasta digeribile a tutti, la mozzarella ed il pomodoro freschi. Personalmente ho sempre problemi quando devo mangiare una pizza perché corro il rischio di passare la notte insonne, con bicchieroni d’acqua accanto, qui invece ti alzi dal tuo tavolino e ti chiedi se ne mangeresti un’altra. Quindi se pensate di spendere poco, ma gustarvi in maniera semplice e senza fronzoli una buona pizza io scelgo Pizza Connection. Max e Irshad insieme al Pizza Connection

 

 

 

In alternativa, se volete qualcosa di diverso e siete in più amici e avete scelto di “vivere Dubai” ,anziché in hotel ma in appartamento e volete cenare in casa senza cucinare la soluzione “tutta italiana” esiste e vi stò parlando di “Fatto in Casa”   , due ragazze italiane, Alice Scurati  e Amanda Roselli …entrambe molto intraprendenti che hanno scelto di fare servizio catering, e consulenza per ristoranti e tanto altro negli Emirati Arabi, personalmente le ho conosciute durante il Canteen Beach Food Festival 2016 di Dubai dove nel loro stand si sono dilettate a preparare di fronte ad una platea di donne tutte italiane delle pappardelle al cacao con fonduta di gorgonzola! il tutto a pochi passi dalla spiaggia ad un temperatura di circa 28 gradi…quindi delle vere temerarie!

Il progetto “Fatto in Casa”  devo ammettere si stà rivelando già un successo e le collaborazioni con importanti ristoranti e lezioni di show cooking  stanno aumentando, tant’é che diversi giornali e siti ne stanno parlando con grande entusiasmo. Ecco perché la mia idea di ristorazione, a Dubai, in “maniera alternativa” potrebbe   essere organizzarsi una bella cena a casa propria senza cucinare! con le ragazze di “Fatto in Casa”.

canteen collageFatto in casaFattoin casa show

Ma tu cosa ne pensi...? Avevi qualche idea in merito..